Recensione HP Envy x360, 2-in-1 con schermo 4K da 15 pollici

Il notebook che proviamo in questo articolo è un 2-in-1 da 15 pollici che fa parte della serie Envy di HP, che di solito riprende il design e la qualità costruttiva della più pregiata serie Spectre, ma con qualche dettaglio in meno.

hp envy x360 15 13
Clicca per ingrandire

In particolare, questo modello ha uno chassis completamente rifinito in alluminio, fondo e coperchio compresi, con un occhio al design grazie a finiture opache o lucide e forme squadrate sul lato superiore del PC una volta chiuso.

hp envy x360 15 02
Clicca per ingrandire

La versione che sto provando è la 15-bp000nl, in cui HP ha puntato tutto sulla multimedialità, sacrificando qualcosa sull’autonomia. La configurazione si basa sulla CPU Core i5 di settima generazione (Kaby Lake) e la GPU dedicata Nvidia GeForce 940MX, abbinata a uno schermo 15,6 pollici 4K.

Specifiche tecniche HP Envy x360 15

HP Envy x360 15
Schermo15,6 pollici IPS
3840×2160 pixel
Digitalizzatore Windows Ink
Processore e graficaIntel Core i5-7200U con grafica integrata Intel HD 620
Nvidia GeForce 940MX
RAM8 GB DDR4-2133 (2 slot)
SSDSamsung PM961 256 GB
ConnettivitàWi-Fi AC Realtek 8822E 2×2 / Bluetooth 4.2
PorteUSB-C Gen 1 (5 Gb/s, DP1.4, HP Sleep and Charge) / 2x USB 3.1 (HP Sleep and Charge) / HDMI 2.0b / SD / Jack combo
AltroWebcam Full HD IR / TPM 2.0 / HP Active Stylus SPEN HP-02
Chassis360 x 248 x 19.6 mm / Peso 2040 grammi
Batteria52Wh Wh / PSU 65 watt

Poco meno di un top di gamma

Ci troviamo di fronte a un quasi top di gamma, che migliora notevolmente rispetto alla versione 2016 dell’Envy. Il solo alluminio usato per lo chassis regala un feedback molto positivo e una sensazione premium molto appagante, e ovviamente questo si ripercuote anche sulla sulla rigidità del telaio, che anche se forzato rimane sempre solido e stabile. Soprattutto le cerniere tengono piuttosto stabile lo schermo anche quando si usa il touchscreen.

hp envy x360 15 04
Clicca per ingrandire

Gli ingombri e i pesi sono tra i migliori della categoria: grazie alle cornici ridotte a 8 mm sui lati riesce a far stare un 15 pollici convertibile in uno spessore inferiore ai 2 cm ed entro un peso di circa 2 chilogrammi. Tuttavia rimane sempre un prodotto da 15 pollici, oltretutto convertibile. Certo, rispetto a prodotti con schermo più piccolo è una scelta migliore per vedere un film, inoltre grazie allo spazio a disposizione sulla base offre una buona connettività.

hp envy x360 15 03
Clicca per ingrandire

Passiamo allo schermo, che insieme alla qualità costruttiva è tra i principali punti di forza, un IPS UHD UWVA eDP BrightView WLED-backlit con tecnologia BOE06C3 per il touchscreen e digitalizzatore Windows Ink. La copertura dello spazio sRGB è pari all’88%, il DeltaE che si piazza a circa il 2%, e contrasto e luminosità sono rispettivamente di 1500:1 e 350 cd/m2. Quasi del tutto assente il backlight bleeding.

hp envy x360 15 05
Clicca per ingrandire
hp envy x360 15 07
Clicca per ingrandire

Per un portatile che punta tutto sulla multimedialità gli altoparlanti non potevano essere lasciati al caso: realizzati da Bang & Olufsen sono davvero di ottima qualità, riescono a riprodurre toni alti e medi senza problemi e anche i bassi, nei limiti dei portatili ovviamente, sono più che dignitosi, il volume poteva essere un filo più alto, ma anche qui siamo sulla sufficienza piena.

hp envy x360 15 06
Clicca per ingrandire
hp envy x360 15 11
Clicca per ingrandire

Ottimi anche il touchscreen e il touchpad davvero molto ampio, che se regolato bene nelle impostazioni di Synaptics risulta fluido e senza impuntamenti.

Ci sono alcuni aspetti migliorabili, come il digitalizzatore dello schermo. La dotazione include la HP Active Pen (modello SPEN-HP-01), una stylus con batteria AAAA con tecnologia Synaptics che supporta il riconoscimento del palmo e ha due pulsanti programmabili a seconda del software che si usa.

Durante le prove abbiamo notato alcune interruzioni della scrittura a video con la penna; ripeteremo i test con un prodotto definitivo non appena ne avremo occasione.

La tastiera risulta meno curata del resto dello chassis e restituisce un feedback non del tutto soddisfacente. La retroilluminazione ha un solo livello di intensità.

Prestazioni, temperature e autonomia

Passiamo ora a vedere come si comporta l’hardware montato sul modello che ho ricevuto, un collaudatissimo Core i5-7200U abbinato a 8 GB di RAM, con una GPU Nvidia GeForce 940MX e a un SSD PCIe PM961 della Samsung. Di seguito i punteggi ottenuti nei principali benchmark a confronto con PC concorrenti:

 Hp Envy x360 15 i5-7200U/940MXHp Spectre x360 13 i5-7200U/HD620Lenovo Yoga 910 i7-7500U/HD620
GeekBench4 Single/Multi356268393344707736407899
Cinebench R15 OpneGL/CPU53,4430039,9936046,75348
3DMarkFireStrike 931 SkyDiver 3576 CloudGate 6451FireStrike 902 SkyDiver 3777 CloudGate 6363FireStrike 908 SkyDiver 3832 CloudGate 6281
PCMark 8359133593351
Temp. Max. CPU65 °C85 °C88 °C
CrystalDisk Mark Read/WriteSeq 1842 4k 44Seq 1297 4k 123Seq 1432 4k 43Seq 298 4k 166Seq 3085 4k 44Seq 1621 4k 192

*test eseguiti con il PC impostato su “massime prestazioni” e collegato alla carica al 100%.

Le prestazioni nei test sintetici rispettano le aspettative, essendo perfettamente in linea con la media della categoria. Spicca l’SSD che potrebbe essere più veloce, ma i cui risultati rientrano comunque nella media.

Ottima invece l’implementazione termica di questo Core i5-7200U, che tiene sotto controllo le temperature scongiurando l’insorgere di problemi. Se osserviamo i grafici dello stress test della CPU con Prime95 e Intel Burn Test (IBT), entrambi eseguiti per 30 minuti, riscontriamo dati che confermano la bontà del sistema di dissipazione.

Notevole la temperatura di nemmeno 65° C con la CPU al 100% fissa tra i 2,7 e i 2,5 GHz con Prime95. In IBT la frequenza oscilla tra 3,1 e 2,7 GHz, valori molto alti per un processore ULV, e temperatura massima di nemmeno 70° C.

Stress Test CPU   Prime95
Clicca per ingrandire

*nel grafico in alto a destra la seconda metà del test è stata fatta con la base del PC rialzata di qualche centimetro, che ha permesso di migliorare ulteriormente di qualche grado le già ottime temperature.

Stress Test IBT
Clicca per ingrandire

*il calo improvviso è legato al software che si era momentaneamente messo in pausa.

Nell’uso quotidiano vengono replicati gli ottimi risultati a livello di temperature, la riproduzione di video su YouTube sia a 1080p che in 4K le porta in entrambi i casi sui 35 °C medi con un consumo medio di 4-5 watt, che sono valori degni delle soluzioni Intel a 5 watt come i Core M o i Cherry Trail, stesso discorso per navigazione leggera con YouTube in background, e per uso leggero di Office e scrittura.

Nell’uso più intenso di navigazione web con anche 10-15 schede aperte e Spotify in background la temperatura oscilla in relazione alla richiesta di risorse, ma comunque non va mai oltre i 55 °C massimi, il che è di nuovo un risultato insolitamente buono per la categoria.

YouTube 1hr 10804k
Clicca per ingrandire
CPU Temp Uso Misto
Clicca per ingrandire

Piccolo appunto per le ventole che rimangono sempre in funzione. Con carichi bassi sono abbastanza silenziose, a pieno carico girano più intensamente. Arriviamo a un altro aspetto non particolarmente brillante: l’autonomia.

 Consumo OrarioAutonomia
Navigazione Web e Office Social / Chrome /Musica– 26%3,8 ore
YouTube 1080p / 4k Chrome a schermo intero– 23%– 23%4,3 ore
Video 1080p App Windows a schermo intero– 16%6,25 ore
Stress Test– 64%1,5 ore
Draining Stand-By Su 12 ore0%
Ricarica Alimentatore da 65w in dotazione+ 65%

* tutti i test sono stati fatti con luminosità al 50%

Complice la presenza di uno schermo 4K la batteria da 52 Wh non ha registrato tempi da record.

Consumi
Clicca per ingrandire
CPU Power Uso Misto
Clicca per ingrandire

Il caricatore fornito da 65W è molto compatto e si aggancia al solito connettore proprietario invece che al diffuso USB type C.

Conclusioni

Questo 2-in-1 da 15 pollici è un prodotto indicato per un pubblico giovanile che apprezza il design moderno e i materiali curati, e che dà importanza a uno schermo 4K di buona qualità per la fruizione di contenuti multimediali.

hp envy x360 15 08
Clicca per ingrandire

La trasportabilità non è il suo punto forte, tenuto conto delle dimensioni dello schermo e dell’autonomia, ma scegliendo un prodotto simile sono piccoli effetti collaterali da mettere in conto.

hp envy x360 15 10
Clicca per ingrandire

Se quello a cui date importanza sono l’area e la qualità di visualizzazione, unita a prestazioni di buon livello per la produttività generale anche in multitasking, questo HP è una buina scelta. Se l’idea del 2-in-1 vi attira ma preferite un prodotto più compatto e maneggevole dovrete optare per un modello da 13 pollici come per esempio lo Spectre x360 13-ae019nl sempre di HP.  Se il 4K per voi è imperativo, ma su una misura più piccola, quello che fa per voi potrebbe essere lo Yoga 910 di Lenovo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...