Case e Plate

Nel primo post riguardante le tastiere abbiamo parlato di keycaps, oggi invece, come suggerisce il titolo, parliamo di case e plate:

Il case è l’involucro che contiene PCB, stabilizzatori e switch, i quali possono essere eventualmente inseriti all’interno di un plate. Quest’ultimo è una piastra (di materiale variabile) la cui funzione è quella di rendere la tastiera più rigida, ma al contempo modifica anche il suono emesso dalla tastiera.

Anche il case determina vari fattori. Infatti è un pezzo su cui non risparmiare in quanto ci fornisce la prima impressione di qualità, e soprattutto in base a materiale e struttura determina il suono emesso.

Case e plate sono due elementi complementari, spesso venduti insieme ed il modo in cui si montano viene chiamato plate-mounting system. Distinguiamo vari di questi sistemi ognuno dei quali ha le proprie peculiarità.

Plate-Mounting systems

In totale questi sistemi sono 5.

Tray Mount

È il metodo più comune e che consiste nel fissare il plate su una serie di supporti alla base del case. Questo sistema è uno dei più economici e semplici, risultando efficace nelle configurazioni low budget.

Ma il tray-mount presenta anche dei difetti: a causa dei supporti sono presenti punti molto rigidi che provocano una discontinuità nel feeling. Alcuni produttori hanno risolto questo problema rimuovendo il supporto tra la “G” e la “H”, al costo di dover usare un PCB personalizzato.

Top Mount

Generalmente le tastiere con questo sistema consistono in due parti, la parte del case superiore e quella inferiore. Nella prima sono presenti dei punti in cui il plate si fissa attraverso delle viti e successivamente il case viene unito in un unico pezzo.

È uno dei più utilizzati ed amati nelle custom in quanto genera un suono decisamente diverso dai Tray Mount.

Bottom Mount

È un sistema praticamente identico al Top Mount ma con l’unica differenza che i mounting tabs sono posti sulla parte inferiore del case. In teoria, rispetto al Top Mount dovrebbe generare un suono più “forte” grazie alla superficie maggiore su cui diffondere le vibrazioni.

Sandwich Mount

Il nome è ripreso dal modo in cui funziona: il plate viene stretto a sandwich tra le due parti del case e fissato attraverso lunghe viti.

In quanto è completamente fissato al case, soffre di meno bending rispetto agli altri sistemi e fornisce un bottom out più possente.

Plate Integrato

In questo caso il plate non è rimovibile in quanto viene lavorato da un singolo pezzo. Il risultato finale è simile al Sandwich Mount ma con un effetto estetico migliore senza spazi tra le due parti.

Vibrazioni: un bene o un male?

Le vibrazioni sono uno degli argomenti più discussi nel mondo delle tastiere. Solitamente si cerca di ridurle attraverso i dampeners per un feeling migliore.

Possono essere di vari tipi ed in vari posizioni: pannelli fonoassorbenti nello spazio vuoto del case, anelli di gomma sugli attacchi del plate e così via. Ma nell’ultimo periodo sono nate varie soluzioni innovative per ridurre al minimo queste vibrazioni. Rama Works è al centro dei riflettori: l’ultima idea integrata nella U80 è uno strato di silicone posto sopra il plate ed in alcuni punti degli stabilizzatori (clippati di fabbrica per ridurre il suono di bottom out).

La soluzione più efficace resta comunque un pannello fonoassorbente posto nello spazio vuoto del case che riduce il reverbero il suono ma al contempo impedisce l’installazione di un peso interno.

Weight: cos’è? Ha senso?

Come il nome suggerisce, il weight è un peso la cui funzione principale è quella di rendere la tastiera più stabile e solida. Nei case premium questo componente è incluso ma costringe a rinunciare ad un dampener come quelli analizzati in precedenza.

Può nascere spontanea la domanda: ha veramente senso installare un peso su un oggetto che starà fisso su una scrivania? Certamente, in quando aumenterà la forza necessaria per spostare la tastiera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...